Protezione passiva al fuoco

PROTEZIONE PASSIVA AL FUOCO

Le misure di lotta agli incendi vengono generalmente suddivise in misure di protezione attiva e misure di protezione passiva… una distinzione lampante per gli operatori del settore e che spesso viene assunta come ovvia da tutti coloro che si avvicinano al soggetto per la prima volta. Ma è davvero così? Possono essere sempre classificate in una di queste due categorie le misure di prevenzione incendi?
Proviamo a fare un pò di chiarezza su questi concetti. La protezione attiva è quella che tutti associamo immediatamente alla lotta all’incendio. Tutte le azioni che richiedono l’intervento di un uomo o di un impianto al fine di spegnere l’incendio sono classificabili come misure di protezione attiva. L’uso di estintori o idranti e l’azionamento automatico di sprinkler rientrano in questa categoria. La protezione passiva invece comprende tutte quelle misure volte a contenere e limitare l’impatto di un incendio senza bisogno dell’intervento umano o di un impianto. Le porte antincendio presenti in corrispondenza delle scale di hotel e ospedali sono un esempio semplice di protezione passiva. La porta agisce infatti come barriera alla diffusione di fiamme fumo e calore, contenendo la diffusione dell’incendio. Inoltre affinché la porta eserciti la propria funzione non c’è bisogno di nessun intervento di impianti e persone. Siamo in grado di fornire e posare in opera qualsiasi tipo di prodotto passivante, porte tagliafuoco, costruire locali filtri, placcatura di pareti, canali di areazione tutto quello che compete le compartimentazioni REI.

Dal 1970 ad oggi, 48 anni nel settore dell’edilizia.  

Un impresa, una famiglia, una GARANZIA.

Riferimenti

 Via Comunelli 3, 24010 Sorisole (BG)

 (+39) 348 4414006

 (+39) 035 4125722

info@geometrabaggicostruzioni.it